back to top

Spostamenti: Chiesa di San Marco a Firenze; dal 1690 al 1919 a Palazzo Pitti; dal 1919 al 1951 alla Galleria degli Uffizi; dal 1951 al 1990 nella Galleria dell’Accademia. Pensiamo che ti vada bene, ma puoi disattivarlo se lo desideri. 356 x 270, Galleria Palatina, Palazzo Pitti, Firenze. Fra Bartolomeo o Baccio della Porta (1475-1517) comincia a studiare con Cosimo Rosselli, e lavora con Mariotto Albertinelli. Il passaggio della pala alla collezione di Galgano Saracini, che il Romagnoli colloca nel 1812, avviene, come per l’affresco della Stimmate del Beccafumi nella cappella, attraverso un passaggio nel palazzo già Lucarini forse di proprietà dello stesso Galgano che univa al proprio anche il cognome di quella famiglia estinta. - Pittore (Firenze 1486 - ivi 1530), uno degli esponenti più eccelsi fra i protagonisti del pieno Rinascimento fiorentino. La Donna Velata (c.1516) Function: require_once, Message: Undefined variable: user_membership, File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/application/views/user/popup_modal.php Sulla preparazione Beccafumi ha realizzato la pittura ad olio.Il dipinto è inserito in una monumentale cornice intagliata e dorata, del tipo “a cassetta”.L’intervento deriva dalla necessità di porre rimedio a due fenomeni di degrado in atto: la formazione di una disconnessione della commettitura tra la prima e la seconda asse di destra (visione frontale) e la presenza di un attacco biologico da insetti xilofagi.La separazione delle prime due assi di destra interessa la commettitura per circa due terzi della sua estensione a partire dall’alto, nel punto di maggiore entità ha un’ampiezza di circa 2 mm e nella parte sommitale è associata anche a uno sfalsamento dei margini delle due parti del supporto, non più unite.La causa di tale fenomeno di degrado è un difetto nel rapporto tra tavolato e sistema di traversatura. Matrimonio mistico di santa Caterina da Siena Autore Fra Bartolomeo Data 1511 Tecnica olio su tavola Dimensioni 257 cm × 218 cm Ubicazione Louvre, Parigi Caterina Sposalizio mistico di S. Caterina Nella grande tavola ha sempre richiamato l’attenzione la solenne simmetria compositiva di chiara eco fiorentina e abbastanza inattesa nell’iter beccafumiano del terzo decennio che riecheggia precisamente con eccentrico contrappunto le parallele vicende romane, fino alla svolta, in senso celebrativamente plastico e pur esso romano, degli affreschi della sala del Concistoro. Madonna col Bambino fra i Santi Giovanni Battista e Stefano di Fra’ Bartolomeo, Madonna col Bambino e sei santi (Chiesa di S. Marco) di fra’ Bartolomeo. Sposalizio mistico di Santa Caterina con San Giuseppe . Il passo dice testualmente «Ricordo come oggi questo di XX di Marzo 1528 la rede di questi Gambassi, domandati al presente dall’Orafo, feciano in Chiesa nostra una tavola alla chappella che già si domandava la Pietà; la quale cappella a detti eredi fu consegnata molto tempo avanti; et è una tavola con adornamento messo d’oro, con predella messa d’oro et dipinta; ed è di valuta di ducati circa 100, secondo dissono. La presenza di numerosi di questi insetti morti nella busta ha confermato l’esito positivo del trattamento anossico.La disinfestazione si è conclusa, al termine del restauro, con l’applicazione di un prodotto insetticida a base di permetrina che agisce secondo il principio dell’impregnazione del legno con un principio attivo nocivo per l’insetto. Trattati, cataloghi e pubblicazioni: Inghirami, 1828 pag. 445-46) non si potrebbe escludere un compimento del lavoro nel marzo dell’anno successivo. Inventari e fonti manoscritte: BMLF, S, Marco 570, Cronica Conventus S. Marci, dal 1509, e. 33r; BMLF, S, Marco 903, Libro di Ricordanze B, (1516), cc. Tecnica: olio. L'opera è firmata "Orate Pro Pictore MDXI Bartholom Floren". sint.). - Pittore (Soffignano, Prato, 1472 - Pian del Mugnone, Fiesole, 1517). Nella bottega di Cosimo Rosselli fu condiscepolo di Baccio della Porta (poi fra Bartolommeo), del quale poi divenne, a varie riprese (1493-1500; 1509-1512) collaboratore. Line: 192 Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Line: 68 Dimensioni: cm 218 x 257. e gli stessi usi della prep. Fiorella Sricchia Santoro, ​LO SPOSALIZIO MISTICO DI SANTA CATERINADI DOMENICO BECCAFUMI: TECNICA, DEGRADO E INTERVENTO SUL SUPPORTO LIGNEO Il presente contributo ha ad oggetto l’intervento di restauro strutturale del supporto ligneo del dipinto di Domenico Beccafumi, Sposalizio mistico di Santa Canterina da Siena e Santi, recentemente condotto per porre rimedio ad un danno strutturale in prossimità del lato destro dell’opera e per arrestare un attacco biologico da insetti xilofagi in atto.L’opera che mantiene un altissimo livello di originalità, è composta dal supporto ligneo, dal sistema di traversatura sul retro a controllo della planarità, da strati di ammortizzamento e preparatori a contatto del legno, dagli strati pittorici e da un film di vernice trasparente protettiva in superficie.Il supporto che ha dimensioni di 312 cm in altezza, 226 cm in larghezza, con uno spessore compreso tra circa 3,5 e 4 cm, è realizzato con 7 assi in legno di pioppo, di taglio prevalentemente tangenziale, con un ampiezza compresa tra 24 e 39 cm, disposte in verticale.Il sistema di traversatura sul retro è composto di quattro regoli in castagno disposti ortogonalmente alle assi verticali. Dopo aver presentato il dipinto del “Matrimonio mistico di Santa Caterina” nella mia opinione precedente, ora aggiungo ancora qualche nota biografica di Fra Bartolomeo. fra Angelico; ma anche,... Albertinèlli, Mariotto. Se la spiegazione di questa calibratura compositiva sta nell’appartenenza della chiesa domenicana di Santo Spirito alla Congregazione di San Marco, come ricorda il Bisogni citando l’insolita antica presenza nella chiesa di opere di Mariotto Albertinelli e di Fra Paolino, resta evidente che, acconciandosi a rispettarne la devozione ai grandi modelli di Fra Bartolomeo – anche nella squadratura più larga dei personaggi in primo piano rispetto, ad esempio, al San Giuseppe della Natività di San Martino – Mecarino non rinunciò a sottoporli ad un aggiornamento radicale attraverso l’impianto audacemente avanzante dei Santi Pietro e Paolo, quest’ultimo immaginato mentre intento al libro tenuto aperto con gesto michelangiolesco annaspa con l’altro braccio all’indietro verso il calamaio posato alle sue spalle sul gradino.

Foot Shake Tutorial, Maglietta Chiara Ferragni Champion, Cristina In Giapponese, Acquisto Casa A Caserta Due Vani, Kilimangiaro 2020 2021 Quando Inizia, Descrizione Di Una Biblioteca,

leave a comment

X